MMERIDIONALI IERI, MAROCCHINI OGGI  

Cambiano i tempi , non i modi!

Quando sono arrivato a Torino ho visto attaccata a qualche porta (non molte in verità) il cartello con la scritta : "Vietato l' ingresso ai meridionali".  Gente stupida ed ignorante ce n' è dappertutto, purtroppo!. Però quella frase ancora mi insulta e quando si è giovani si è più colpiti. Ti nasce dentro un risentimento che non ti fa distinguere tra settentrionali buoni e cattivi. Il primo impulso è tornare a casa; poi resisti, capisci che buoni e cattivi sono ovunque e, piano piano, ti integri. Comunque per guadagnarti il rispetto devi sudare il doppio degli altri. Oggi quello che abbiamo passato noi, lo vivono i marocchini. E dico i marocchini perchè tra gli extracomunitari mi sembrano i più "bravi": gran lavoratori, onesti, dignitosi. Forse ancora più sfortunati di noi, perchè non sono neanche italiani.
Noi ieri, loro oggi alla ricerca di un lavoro dignitoso.

Rocco