Oggi:

I cicatielli col "pulegio" a Grottaminarda

clicca per ingrandire clicca per ingrandire

 

La sagra e le riunioni di quartire per mangiare i "cicatielli cu lu pulieo" sono un'occasione di festa che coinvolge diverse famiglie. Ognuna vi partecipa o col vino o con la pasta fatta a mano, o con la carne o con il sugo fatto con il pomodoro fresco (e naturalmente con l' aggiunta di "pulieo"). Non manca qualche gruppo di ragazzi con chitarra e altro per cantare e rallegrarsi. Queste occasioni sono tipiche del periodo estivo, quando le piazze del paese, di sera, piene di tavole e sedie all'aperto, aggiungono ai sapori delle pietanze tipiche la gradevolezza della frescura serale. Mentre con un amico mangiavo i "cicatielli cu lu pulieo", mi venne in mente di aver letto su un sito Web che la mentha pulegium (così vi veniva chiamato il nostro "pulieo") ha alcune proprietà tossiche e lo dissi al mio amico. Mi venne risposto che, dicendo questo, urtavo la suscettibilità dei paesani, che lo utilizzano da generazioni senza che sia noto un solo caso non dico di morte, ma neanche di malattia. Anzi la gente si sentiva meglio ! Io ho l'impressione che sia questione di dosi. Comunque, per ragioni di equità, invito a visitare due indirizzi , in cui il nostro puleggio viene trattato: Links in alto!!



Portamento

I fusti fertili sono spesso striscianti e, ad un certo punto, si ergono ; quelli sterili sono lungamente striscianti. I fusti hanno sezione subquadrangolare, sono più o meno pelosi agli angoli e alti fino a 40 centimetri.  

Foglie

Le foglie possono avere l`apice ottuso oppure essere oblungo-lanceolate con l'apice subacuto; la forma media è quella ellittica con l'apice ottuso e ristretto alla base in un corto piccliberoo; il margine è intero o inciso da alcuni denti (sei al massimo per lato). La superfice è glabra o scarsamente pelosa, specialmente nella parte inferiore.  

Fiore

Il calice tubolare del fiore termina con 5 denti, e' peloso esternamente e possiede all'interno della fauce un anello di peli attraverso il quale esce la corolla; questa, di colore roseo, e' anch'essa tubolare ed e' divisa in quattro lobi disuguali.  

Proprietà

Il pulegio possiede le proprietà generali della menta, e cioè qulla di stimolare le secrezioni e le motilità dello stomaco, favorire la digestione, sedare i crampi intestinali, stimolare la secrezione della bile e l'attività generale del fegato.
 

Grottaweb